Cirò Marina, il Pd gioca d’anticipo: scelto il candidato sindaco

CIRO’ MARINA – Sarà Giuseppe Dell’Aquila il candidato sindaco di Cirò Marina per il Partito democratico. I dem hanno rotto gli indugi e con sei mesi di anticipo (le elezioni dovrebbero tenersi a febbraio 2020), hanno indicato nell’attuale segretario del circolo il candidato a sindaco. Una investitura all’unanimità dell’assemblea del circolo cittadino che, come si legge in una nota “ha inteso stabilire non solo il percorso da seguire riflettendo il più possibile sul bisogno della società, quanto ha identificato la figura che, attraverso un percorso naturale che lo vede sempre più protagonista attivo della vita pubblica e politica, abbia rappresentato al meglio il punto di riferimento, sintesi ed unione”. Giuseppe Dell’Aquila è attualmente consigliere comunale di opposizione a Cirò e vicepresidente della Provincia di Crotone.

La decisione di anticipare i tempi nasce dalla volontà del Partito democratico di distinguersi: “Una direzione positiva – si spiega nella nota dei circolo – che va in controtendenza rispetto allo spettacolo poco decoroso che ogni tanto il nostro Partito fornisce specie sui livelli superiori che dovrebbero, invece, darci il buon esempio. Al Segretario il compito, insieme al comitato politico – elettorale del Partito, di affrontare una campagna elettorale secondo valori e principi che da sempre hanno contraddistinto l’azione politica del Partito Democratico in questi anni. Avviando sin da subito, e come già annunciato in Primavera scorsa, una serie di incontri con l’intento di dar vita ad un progetto civico che sappia mettere al centro la persona ed i problemi della cittadina. Evidenziando l’intento unanime di non assecondare o realizzare alleanze innaturali ed artefici degli ultimi disastri amministrativi che ci lasciano in eredità due dissesti finanziari ed una catastrofe politico – sociale senza precedenti”.
“Su queste basi, con grande senso di responsabilità – conclude la nota – si muoveranno i primi passi del candidato a Sindaco in linea con i principi cardini dell’aprirsi alla società. Coinvolgendo forze presenti nelle cittadina nella maniera più ampia possibile e promuovendo un confronto immediato e diretto sui disagi ed i problemi presenti nella comunità”.