Concerto per Megalizzi, il giornalista reggino ucciso a Strasburgo

megalizzi, reggio calabia, conservatorio cilea, strasburgo, fondamentalismo islamico, europa unita, giovani solisti reggini, silp cgil, MediterRhegion, antonino bova, francesco de fina

REGGIO CALABRIA – La Chiesa di San Giorgio al Corso di Reggio Calabria ospiterà il prossimo 8 gennaio un concerto di musica classica in memoria del giovane giornalista reggino Antonio Megalizzi, appassionato dell’Europa, assassinato l’11 dicembre scorso nell’attentato di Strasburgo. Il concerto è organizzato dalla neonata associazione musicale ‘Giovani Solisti Reggini’ e dal sindacato di polizia Silp-Cgil, in collaborazione con l’associazione culturale MediterRhegion e con il patrocinio del conservatorio Cilea.

“Il nostro obiettivo – spiega Antonino Bova, presidente dei Giovani Solisti Reggini – è quello di esprimere il pensiero culturale per cui si batteva Antonio, che allude al sentimento di unità italiana ed europeista, attraverso l’arte comunicativa della musica classica quale elemento culturale comune tra paesi divisi e diversi tra loro, rendendola verosimilmente l’unico vero patrimonio profondamente ed unicamente europeo”.

“Anche per quanto riguarda la sicurezza – sottolinea Francesco De Fina, segretario provinciale Silp-Cgil – siamo ancora lontani dal concetto di unità europeista. Lo abbiamo visto tutti, quando si parla di sicurezza il principio di confine si riafferma meschinamente andando a ledere quel sogno dei padri dell’Europa unita e di tanti giovani cittadini europei come Antonio Megalizzi”.