Consegnati i premi agli studenti vincitori del progetto del Consiglio regionale ‘Ragazzi in Aula’

Nell’Aula consiliare di Palazzo Campanella, si è svolta la cerimonia di premiazione degli studenti vincitori del progetto del Consiglio regionale “Ragazzi in Aula”, quest’anno dedicato al tema: “La Calabria per me è…”. Il Premio, intitolato a Fabiana Luzzi, la 16enne uccisa dal fidanzato e poi bruciata a Corigliano nel 2013, intende promuovere nei giovani i principi della cittadinanza attiva, critica e consapevole, affinché siano i protagonisti del cambiamento e costruttori del domani. Ad aggiudicarsi i riconoscimenti, sono stati: gli studenti, dell’Istituto Comprensivo “San Francesco” Palmi, per le scuole primarie, Rocco Vincenzo Sorbata, Giuseppe Oliverio, Giuseppe Vincenzi; quelli dell’Istituto Comprensivo “De Amicis-Bolani” per le scuole secondarie di I grado, Marco Iacuzzo, Alessia Moscato, Sara Praticò; del liceo classico “Pitagora” di Crotone, per le scuole secondarie di II grado, Orsola Ramogida, Michela Stigliano, Sara Montesanti. “Ragazzi – ha detto il presidente del Consiglio regionale Giovanni Arruzzolo che ha consegnato i premi – , che con la loro partecipazione a questo progetto hanno dato un prezioso contributo alla crescita della nostra regione”. Accompagnati da insegnanti e genitori, ai ragazzi delle prime tre scuole classificate di ogni sezione, è stato erogato, rispettivamente, un contributo di 1.200, 700 e 500 euro. Ogni studente, ha ricevuto, per i primi classificati, un tablet, una gift card da 250 euro per i secondi e 200 per i terzi. Una speciale targa ricordo è stata consegnata ai ragazzi vincitori del contest Facebook dove erano pubblicati i vari lavori per il maggior numero di like ricevuti. I premi sono stati consegnati oltre che dal presidente Arruzzolo, dal direttore generale del Consiglio regionale Maria Stefania Lauria, dal segretario-questore Filippo Mancuso e dalla coordinatrice delle Consulte studentesche calabresi Franca Falduto, in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico regionale. Hanno ricevuto altri riconoscimenti: il liceo classico e Scientifico “Vincenzo Julia” di Acri, in provincia di Cosenza, ed il Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Reggio Calabria.