Coronavirus: in Calabria 169 positivi, 38 a Crotone. Tre deceduti

La giornata di oggi segna una svolta, purtroppo negativa, nell’andamento del contagio da coronavirus in Calabria dove i casi di persone risultate positive sono saliti a 169, con un incremento di 40 ammalati rispetto a ieri, ma soprattutto dove ci sono stati i primi tre deceduti, uno dei quali nella città di Crotone. Secondo i dati diffusi dal bollettino della Regione Calabria, dove sono stati effettuati 1.769 tamponi, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 14 in reparto; 5 in rianimazione; 17 in isolamento domiciliare

– Cosenza: 24 in reparto; 4 in rianimazione; 7 in isolamento domiciliare; 1 deceduto

– Reggio Calabria: 16 in reparto; 4 in rianimazione; 34 in isolamento domiciliare; 2 guariti; 1 deceduto

– Vibo Valentia: 5 in isolamento domiciliare

– Crotone: 6 in reparto; 28 in isolamento domiciliare; 1 deceduto

I soggetti in quarantena volontaria sono 5.590, così distribuiti:

– Cosenza: 1270

– Crotone: 386

– Catanzaro: 550

– Vibo Valentia: 590

– Reggio Calabria: 2.794

Le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 9.383.

A Crotone si registra il decesso di un uomo di 65 anni, affetto da patologie preesistenti, arrivato ieri sera al San Giovanni di Dio già in condizioni critiche e spirato questa mattina alle 11 nel reparto Covid19 dello stesso nosocomio. In proposito, comunque, le autorità sanitarie non hanno fornito ulteriori specificazioni. Ma si registra anche il netto balzo in avanti dei positivi con 16 nuovi casi come risulta dai tamponi effettuati a Catanzaro che porta il numero dei contagiati crotonesi a 38 rispetto ai 21 conteggiati dall’Asp pitagorica nella giornata di ieri. Cinque dei quali ricoverati presso il San Giovanni di Dio di Crotone, 4 presso il nosocomio Pugliese – Ciaccio di Catanzaro, e 29 in isolamento e sorveglianza attiva domiciliare. I 5 ricoverati presso il San Giovanni di Dio sono assistiti presso il reparto COVID 19/Malattie Infettive.

Le attività di sorveglianza sanitaria vengono regolarmente effettuate sul territorio crotonese su 501 soggetti classificati come “contatti stretti” di soggetti risultati positivi all’infezione virale.

Nella giornata di oggi sono stati disposti ulteriori 49 tamponi per la individuazione del virus su soggetti definibili come “contatti stretti” di pazienti positivi.