Coronavirus: la Regione Calabria cerca 400 posti letto in alberghi e b&b

La Regione Calabria ricerca “camere collocate in 15 strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere (B&B) per le necessità connesse all’attività di contrasto alla diffusione del Covid-19 per un totale di 400 posti letto atti ad ospitare soggetti positivi asintomatici al virus, posti in quarantena obbligatoria”. Lo prevede una manifestazione di interesse pubblicata sul sito istituzionale dell’ente.

La manifestazione di interesse, elaborata dal soggetto attuatore della Protezione civile regionale Fortunato Varone, e dal delegato del soggetto attuatore della Regione, Antonio Belcastro, fa riferimento a un precedente avviso per 600 posti scaduto dieci giorni fa e che ha visto il reperimento di 200 posti letto nelle strutture alberghiere.

“La Regione Calabria – si legge nella nuova manifestazione di interesse per 400 posti letto – stipulerà con i proprietari/legali rappresentanti delle strutture ricettive che si renderanno disponibili e risulteranno adeguate alle proprie esigenze funzionali ed economiche, specifici contratti per un numero indicativo di stanze, riconoscendo un costo massimo di 40,00 euro (Iva inclusa), determinato a singola giornata e a camera, omnicomprensivo, finalizzato alla copertura delle spese di vitto, attivazione della struttura, utenze, servizi vari, ricezione e guardiania, per poter garantire la collocazione più rapida e confortevole possibile all’utenza”. La manifestazione di interesse scade il 14 ottobre prossimo.