Coronavirus, salgono a 5 i comuni calabresi chiusi dalla Regione

Sala a cinque il numero dei comuni calabresi blindati dalla Regione per contrastare la diffussione della pandemia di coronavirus. Il governatore, Jole Santelli, ha emanato in mattinata un’ordinanza che dispone la chiusura dei comuni di Rogliano e Santo Stefano di Rogliano, entrambi in provincia di Cosenza. In particolare, il provvedimento dispone il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte degli individui presenti, il divieto di accesso nel territorio comunale, la sospensione delle attività degli uffici pubblici. Resta garantita l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

La misura – già adottata per i comuni di Montebello Jonico (Reggio Calabria), San Lucido (Cosenza) e Cutro (Crotone) – anche in questo caso si è resa necessaria a seguito del numero di casi di positività al covid19 registrati negli ultimi giorni. Possono varcare i confini comunali solo gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nelle attività collegate all’emergenza, gli esercenti che hanno attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali, con l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

L’ordinanza consente il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.