Coronavirus, salgono a cento le vittime della pandemia in Calabria

Salgono a cento le vittime del coronavirus in Calabria. All’ospedale dell’Annunziata di Cosenza è deceduto, a distanza di tre settimane dalla scoperta della positività al Covid19, il  cosiddetto “paziente zero” di Buonvicino. Le condizioni di salute dell’uomo, 73 anni, si erano aggravate nelle ultime ore. Era stato ricoverato d’urgenza nella Tirrenia Hospital di Belvedere. Sottoposto al tampone e risultato positivo, era stato trasferito al nosocomio cosentino. Personale e medici della casa di cura di Belvedere erano stati posti in quarantena. Eseguiti i tamponi anche ai componenti della famiglia, moglie e figlio, risultati anch’essi positivi.

Poche ore dopo il decesso del 73enne di Buonvicino, un altro anziano è morto nell’ospedale di Cosenza. Si tratta di un 72enne di Corigliano Rossano, positivo al Covid19 e ricoverato nel reparto di rianimazione. Come nel caso del paziente di Buonvicino, il quadro clinico del paziente era compromesso da altre patologie.

Nelle ultime 24 ore, su 1.764 tamponi eseguiti, sono stati accertati altri 15 positivi che portano il totale dall’inizio della pandemia in Calabria a 1.921 (193.439 i tamponi).