Cosenza, famiglia accampata in strada, agenti Ps le pagano l’albergo

famiglia accampata in strada

COSENZA – Personale della Questura di Cosenza, in servizio nell’Ufficio prevenzione generale, è intervenuto la scorsa notte in una via del centro dopo che con una telefonata al 113 era stata segnalata la presenza di un’intera famiglia accampata sul marciapiede. Gli agenti hanno constatato la presenza di due iracheni, un uomo ed una donna, e dei loro tre figli di 11, 6 e 4 anni.

I migranti, regolari sul territorio italiano, si erano sistemati sul marciapiede, riparandosi sotto una piccola tenda da campeggio che nel frattempo era stata donata loro da un cittadino. Nonostante altri passanti avessero procurato loro generi di conforto, i poliziotti hanno provato ad assicurare alla famiglia una sistemazione decorosa per la notte, contattando varie associazioni di volontariato e case famiglia. Tentativo che, a causa dell’ora tarda, ha dato esito negativo.

Gli agenti, a quel punto, hanno deciso di accompagnare la famiglia di migranti in un albergo, pagando di tasca propria il relativo conto.



In questo articolo: