Cotronei, i ragazzi di Libera ripuliscono la villa confiscata danneggiata dai vandali

COTRONEI – Una cinquantina di volontari, provenienti da tutta Italia, si sono recati giovedì 1 agosto in pullman da Crotone, nell’ambito dei campi di volontariato E-State liberi, a Trepido per lavorare alla sistemazione di un bene confiscato alla mafia, che di recente era stato danneggiato da ignoti proprio alla vigilia dell’assegnazione, da parte dle Comune, ad un’associazione per il suo riutilizzo. Si tratta di una elegante villa che si trova in località Pian del Sole, di 7 vani e distribuita su una superficie di 129 metri quadri, per la quale il Comune di Cotronei aveva pubblicato un bando per assegnarla a titolo gratuito per un periodo di 15 anni affinché vi si svolgano attività socio-culturali ed ambientali al servizio del territorio e dell’intera comunità. La villa era appartenuta all’imprenditore Terenzio D’Agui imprenditore di Melito Porto Salvo condannato nel processo scaturito dall’operazione ‘Bellu Lavuru’ della Dda di Reggio Calabria. Giorno 11 luglio scorso però era stato scoperto che l’immobile era stato gravemente danneggiato in un raid che, con molta probabilità, aveva l’obiettivo di indurre l’assegnatario a non accettare il bene. Giovedì 1 agosto i volontari di Libera si sono occupati di svuotarla e ripulirla dalle macerie che la rendevano inaccessibile. Una bella risposta di legalità dei giovani italiani alla criminalità.