Covid, Voce chiude le scuole per un’altra settimana mentre i nidi possono riaprire

liceo scientifico filolao

Non si tornerà in classe prima del 7 dicembre ma, essendo la vigilia dell’Immacolata, probabilmente le classi rimarranno comunque vuote. A decidere la prosecuzione della sospensione delle attività in presenza è stato il sindaco Vincenzo Voce che, in considerazione della fondamentale necessità di assicurare la massima sicurezza ai bambini e ragazzi, ha predisposto una ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza per le scuole fino al 5 dicembre compreso.

Era valida fino alla fine di questa settimana, infatti, l’ordinanza con cui lunedì 23, mentre il Tar Calabria bocciava l’ordinanza del presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì che aveva sospeso la didattica in presenza fino a sabato 28 novembre, il sindaco di Crotone disponeva la chiusura di tutti gli istituti pubblici e, in virtù della contestuale emergenza collegata al maltempo ed alla presenza di squadre di protezione civile in città, anche delle strutture private.

Dal provvedimento emesso oggi, in virtù del costante contatto che l’assessore ai Servizi Sociali Filly Pollinzi con UniNidiFenImprese, associazione che si occupa degli asili nido in città, si è scelto di escludere, in linea con quanto previsto il Dpcm del 3 novembre, i servizi per l’infanzia da 0 a 3 anni che, quindi, potranno regolarmente riprendere, nel massimo rispetto delle norme di sicurezza, l’attività in presenza,  a partire da lunedì 30 novembre.

Allo stesso modo, in linea con il disposto del DPCM, si demanda all’autonomia delle istituzioni scolastiche lo svolgimento della didattica in presenza per alunni con diversa abilità.

Il provvedimento, che riguarda gli istituti pubblici, è stato adottato in considerazione dell’emergenza epidemiologica in corso.

“L’attenta analisi effettuata sui dati attualmente pervenuti rispetto alla diffusione del covid – 19, non consente, allo stato la ripresa della didattica in presenza”, si legge nella nota dell’Ufficio stampa del Comune di Crotone che annuncia l’ordinanza di Voce. “La sospensione dell’attività didattica in presenza, si è rivelata  elemento di contenimento della diffusione del coronavirus”, per questo non si tornerà in classe almeno fino al 5 dicembre compreso.