Crotone, aeroporto senza carburante Ryanair va a fare il pieno a Lamezia

Crotone – Crotone – Domenica 10 giugno è stata inaugurata una nuova rotta dall’aeroporto di Crotone: quella per Lamezia Terme.  Dopo l’aeromobile Albastar che sabato 9 giugno mattina è rimasto in volo sui cieli calabresi in attesa che l’aeroporto fosse operativo, domenica pomeriggio è andata peggio ai 189 passeggeri del volo Crotone-Bergamo di Ryanair costretti a restare in aereo in attesa di decollo ben oltre l’orario di partenza che era fissato alle 13.45. L’aereo è ripartito poco dopo le 15.00 con destinazione Lamezia Terme perché doveva fare carburante.

Gli arrivi all’aeroporto di Lamezia di domenica 10 giugno

Il problema di domenica, infatti, è da addebitarsi all’impossibilità di rifornire di carburante l’aereo. Servizio che deve essere garantito dalla Sacal, la società che gestisce l’aeroporto di Crotone. Il servizio di rifornimento, come avvisava un Notam (gli avvisi per i piloti e le compagnie sulle operatività ed i servizi negli scali aeroportuali) di qualche giorno fa indicava che dal 10 giugno anche all’aeroporto di Crotone c’era la possibilità di poter fare carburante. Alle 22 di sabato 9 giugno però, il Notam ed è stato emesso un nuovo avviso con il quale si informava che a Crotone non c’era carburante.
Così quando il volo Ryanair FR5114 (atterrato in perfetto orario alle 13.20) doveva ripartire da Crotone alle 13.45 si è trovato con l’impossibilità di rifornirsi. I piloti hanno dovuto attendere un piano di volo per decollare da Crotone alle 15.15 ed atterrare a Lamezia alle 15.55 dove è stato fatto il rifornimento. L’Aereo è ripartito alle 16.25 verso Bergamo Orio al Serio