Crotone, alla Marina cantano l’Inno nazionale dal balcone e dicono: noi restiamo a casa

Riceviamo e pubblichiamo il video e la lettera della signora Giovanna Bruno

In questo momento di difficoltà, di diffidenza, di caccia alla strega, noi della Marina ci uniamo in un unico inno “L Italia resta a casa” Noi RESTIAMO a casa e ci uniamo in un unico canto che ci accomuna, che ci commuove  e che ci fa sentire il dovere di poter aiutare il nostro paese con l’unico modo che abbiamo: “restare”a casa,
Allora ci uniamo e cantiamo e ci sorridiamo e ci salutiamo dai balconi. Perché un giorno quando ci potremo risalutare, ridare la mano e magari anche abbracciarci, allora tutto sarà più bello … e sembrerà tutto migliore perché forse tutto davvero sarà diventato migliore, perché in questo isolamento tutti abbiamo capito quanto sia importante stare insieme non solo con la famiglia, ma anche con il vicino, con il fruttivendolo, con la parrucchiera  e sorriderci e scambiarci due chiacchiere senza guardarci tutti come se fossimo degli appestati
#iorestoacasa
#uniticelafaremo
#wlitalia