Crotone, undici arresti della Dda a Roccabernarda, scoperti killer di Castiglione

omicidio castiglione

CROTONE – C’è anche l’omicidio di Rocco Castiglione  tra i reati contestati a cinque degli undici arrestati questa mattina dalla Compagnia carabinieri di Petilia Policastro. I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Catanzaro su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 11 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa di tipo ‘ndranghetistico, omicidio, detenzione e porto illegale di armi, estorsione, ricettazione, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, abuso d’ufficio e vari danneggiamenti e uccisioni di animali.

L’omicidio di Rocco Castiglione avvenne il 31 maggio del 2014. L’uomo di 28 anni era su un Suv Mitsubishi guidato dal fratello Michele quando il mezzo viene colpito da una scarica di pallettoni sparata frontalmente. Rocco Castiglione viene colpito in pieno. Il fratello accelera per sfuggire a quella trappola ma i killer sparano altre due volte contro la parte posteriore dell’autovettura in fuga. Michele Castiglione riesce a condurre il suv fino alla caserma dei carabinieri di Roccabernarda dove, però, si accorge che il fratello Rocco, era morto.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che il Procuratore della Repubblica di Catanzaro,  Nicola Gratteri, terrà alle ore 11 a Catanzaro presso la biblioteca della Procura.