Crotone-Ascoli, Modesto all’attacco: “La vittoria porta fiducia, siamo pronti per afferrarla”

Francesco Modesto

Una vittoria per svoltare, un sorriso per far decollare una stagione che fatica a trovare lo strappo atteso da troppo tempo. Alle porte c’è l’Ascoli, e Francesco Modesto è più animato che mai dalla voglia di interrompere il digiuno e incassare i primi tre punti tutti insieme della stagione.

“Siamo pronti per una grande partita – racconta  il coach – Nonostante il periodo non sia dei migliori, ho visto i ragazzi con l’attenzione e le motivazioni giuste durante la settimana.  Ai giocatori chiedo di essere più tosti e cattivi in tutte le fasi, di avere la concentrazione a mille. Di essere molto più convinti dei mezzi che abbiamo, perchè abbiamo le qualità per riprenderci presto”.

Modesto attende quella vittoria che tarda ad arrivare, utile evidentemente per sbloccare una stagione fin qui col freno a mano tirato. “La vittoria ti porta fiducia e serenità, e a noi serve tanto. In questo momento la serenità è difficile trovarla, siamo preoccupati, ma questa situazione andrà scaricata sul campo. Da tutti. Quelli che partiranno dall’inizio e anche chi entrerà in campo, dobbiamo tutti stare sul pezzo”.

Il tecnico non ha chiarito i dubbi legati alla formazione, anche perchè ad eccezione di Sala, può contare sull’intero organico a disposizione”. “Ho la rosa a completa disposizione – chiarisce sceglierò in base a chi mi darà più garanzie. Ad oggi quasi tutti sono stati coinvolti, per me sono tutti importanti. Ho una rosa di 24 elementi e tutti devono sentirsi coinvolti  e al centro del progetto”.

Nelle due ultime partite anche il bottino offensivo si è azzerato, ed a conti fatti a parte Mulattieri, arrivano scarsi contributi. “Siamo all’inizio, ma è una difficoltà che si vede nel fatto di essere stati poco incisivi. A Cosenza siamo stati spesso frettolosi e poco precisi nell’ultimo passaggio, ed è evidente che bisogna portare più gol possibili”.

Ad attendere il Crotone l’Ascoli, a quota 12 e reduce dal ko contro il Brescia. Un cliente ostico, che Modesto rispetta: “L’Ascoli è una squadra veloce, tecnica, con gente di categoria. Sono tosti da affrontare e stanno facendo bene. Ma noi dovremo essere più tosti di loro”.