Crotone avanti, quante emozioni per l’ultima di Galardo

CROTONE-FERALPI SALO'
Il gol di De Giorgio

Missione compiuta. Il Crotone supera il Feralpi Salò e vola terzo turno di coppa Italia. Sabato sera allo Scida arriverà la Ternana, e in palio c’è il quarto turno in programma a dicembre contro il Milan. La firma è di De Giorgio, ma la serata ha vissuto il momento più bello, emozionante, toccante con l’addio al calcio di Antonio Galardo. Il capitano storico ha fatto il suo ingresso al 44’ del secondo tempo per l’ultima apparizione ufficiale in rossoblù la numero 396. Da domani sarà responsabile del settore giovanile, ma non ci poteva essere congedo migliore. Passaggio del turno e passerella finale di Antonio Galardo, la cui maglia numero 4 è stata ufficialmente ritirata.
LA PARTiTA Il calcio d’agosto può essere traditore, ma il Crotone ha assolto l’impegno ottenendo quello che voleva, ovvero passaggio del turno col minimo sforzo. Ci ha pensato De Giorgio al tramonto del primo tempo, poi una condotta saggia e autoritaria, con alcune fiammate interessante. Il Feralpi Salò ha pagato anche l’inferiorità numerica che lo ha costretto a giocare in dieci per oltre mezzora (espulso Guerra per doppia ammonizione al 59’), e da lì la partita non ha avuto più storia.
IL GOL E’ bravo Zampano al 44’ del primo tempo a scodellare in area un traversone che trova pronto all’appuntamento De Giorgio, abile ad indirizzare sull’angolo più lontano e battere Caglioni. E’ questo il gol che vale il passaggio del turno. Nel secondo tempo il Crotone controlla e porta a casa senza affanni la qualificazione. Bene De Giorgio e Ricci, già brillanti, da rivedere Tounkara, apparso imballato e timido. Difesa tranquilla e centrocampo proficuo, con Barberis e Paro subito in evidenza.
FESTA GALARDO Poi il finale con Galardo che riceve l’ovazione dello Scida per l’ultima uscita ufficiale. I compagni lo accolgono a centrocampo dove Vrenna e tutta la dirigenza, ma anche gli ultras, lo accolgono come un eroe. Commosso ed emozionato si concede la passerella finale. “Un solo capitano”, questo il coro più gettonato di una notte indimenticabile, dedicata al giocatore più rappresentativo della storia rossoblù.


 

TABELLINO

CROTONE 1
FERALPI SALò 0
MARCATORE: 45’ pt De Giorgio.
CROTONE 3-4-3: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Zampano (44’ st Galardo), Barberis (11’ st Salzano), Paro, Martella; Ricci (30’ st Torromino), Tounkara, De Giorgio. In panchina: Festa, Cremonesi, Balasa, Esposito, Modesto, Tripicchio, Galli, Firenze. Allenatore: Juric.
FERALPI SALò: 4-3-2-1: Caglioni; Tantardini (42’ st Zerbo), Leonarduzzi, Ranellucci, Allievi; Bracaletti, Settembrini (28’ st Romero), Pinardi; Guerra, Maracchi; Greco (35’ st Fabris). In panchina: Proietti Gaffi, Broli, Carboni, Codromaz, Pizza, Ragnoli, Zamparo. Allenatore: Serena.
ARBITRO: Illuzzi di Molfetta.