Crotone-Benevento, Stroppa all’assalto: “Per noi è una finale, e siamo pronti”

Una finale. Da vincere per blindare il discorso salvezza e confermare il trend positivo che ha spinto il Crotone oltre la soglia dei playout. Giovanni Stroppa ha immediatamente archiviato il blitz di Venezia destinando le proprie attenzioni sul match in programma mercoledì contro il Benevento. Avversaria in grande salute che mira ancora alla promozione in serie A. E che a Crotone troverà una squadra egualmente in ottima condizione fisica e mentale: “Dobbiamo pensare a domani – insiste Stroppa – una gara cruciale per il prosieguo del campionato. La nostra attenzione non è rivolta a quello che abbiamo fatto perché purtroppo ancora non possiamo tirare le somme oggi. La mia concentrazione e la mia determinazione come del resto quella della squadra deve essere non verso quello che è stato fatto, perché se domani non facciamo risultato siamo di nuovo qui con l’acqua alla gola. Domani è la partita, è la finale, contro un avversario tosto, forte ed in salute quindi a maggior ragione dobbiamo stare sul pezzo e concentrati”. Parole di apprezzamento per i sanniti da parte del tecnico rossoblù: “È una squadra completa che sa giocare a campo aperto, ha gamba, individualità, tempi di gioco in quasi tutti i suoi giocatori. Dobbiamo stare attenti a non perdere la palla perché con giocatori così qualitativamente importanti puoi andare in difficoltà sempre, quindi bisogna lavorare bene in entrambe le fasi”. Il tecnico rivendica il momento della squadra, andando oltre la goleada di Venezia: “Probabilmente i quattro gol fatti a Venezia hanno esaltato ancor di più la prestazione, ma le prestazioni dei ragazzi erano state già importanti perché abbiamo fatto un grande girone di ritorno. Aumenta l’autostima, la consapevolezza non soltanto per il gioco o la prestazione, ma individualmente”.