Crotone, bombole gpl detenute in modo illegale: denunciato dalla Finanza

Operazione ginetto

Trecentocinquanta chili di  Gas Propano Liquido, contenuto in 16 bombole per uso domestico, detenuto illegalmente e pronto per essere commercializzato. Lo hanno trovato i Finanzieri del Comando Provinciale di Crotone della Sezione Operativa del Gruppo, agli ordini del Cap. Michele Filomena in seguito ad una indagine svolta anche attraverso una serie di appostamenti, osservazioni e pedinamenti. In questo modo hanno accertato la carenza di autorizzazioni amministrative ed il mancato possesso delle indispensabili certificazioni relative alla prevenzione degli incendi.
I Finanzieri, avendo constatato la totale inidoneità dei locali a custodire il quantitativo di GPL – rinvenendo ulteriori sette bombole vuote, non inertizzate e non in sicurezza, contenenti residui di miscele – ravvisando una situazione di concreto pericolo per l’incolumità pubblica, hanno proceduto immediatamente a sottoporre a sequestro tutte le bombole individuate ed al loro trasferimento ad imprese specializzate ed autorizzate.
In relazione alle violazioni illustrate il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Crotone per reati che vanno dal possesso illegittimo di materiale esplodente ed infiammabile all’esercizio di attività senza la prescritta autorizzazione e certificato di prevenzione incendi, inoltre le Fiamme Gialle procederanno agli approfondimenti di carattere fiscale per il recupero delle imposte dirette nonché delle accise – che riguardano prettamente i prodotti energetici – in relazione alle vendite effettuate, ricostruendone il relativo volume d’affari.