Crotone, celebrata la festa della Polizia. Il questore: reati in calo del 7 per cento

Una diminuzione netta del 7 per cento dei reati nella provincia di Crotone e dell’11 per cento nel capoluogo. E’ il dato che ha fornito il questore di Crotone, Massimo Gambino, nel corso della festa della polizia che si è svolta mercoledì 10 aprile.

“Anche quest’anno il tema della festa della Polizia – ha detto il questore – è ‘Esserci sempre’ ed abbiamo buoni motivi per poter affermare che Polizia di Stato a Crotone c’è stata, c’è e sempre più vorrà esserci esprimendo il nostro impegno per questa terra con grandi investimenti di risorse personali e professionali, sacrificando spesso affetti e dedicando il nostri tempo al servizio degli altri in un territorio magico e stimolante. Ovviamente le insidie sono tante. Lo scarso sviluppo dell’economia può alimentare varie forme di criminalità, ovvero cattive abitudini. La crescita economica crea lavoro e da essa deriva la libertà di cui il diritto alla sicurezza costituisce diretta espressione”.

La festa della polizia, giunta alla 167esima edizione, permette di trarre i bilanci dell’attività delle questure. A Crotone oltre al calo generale dei delitti, le attività di prevenzione e repressione hanno permesso di avere delle flessioni per i reati di furto (-4% e rapine -19%). Evidente l’aumento delle persone arrestate: 143 complessivamente (12,6% in più rispetto al massimo degli anni precedenti). Sono state 555 le persone denunciate. Di rilievo i risultati nella lotta allo spaccio e detenzione della droga con 27 persone arrestate.

Nel corso della festa, allietata dalle musiche dell’orchestra del liceo musicale ‘Scaramuzza’ dell’Istituto scolastico ‘Gravina’, sono state consegnate anche le onorificenze agli agenti che si sono distinti nell’ambito dell’attività di polizia. Alla cerimonia ha preso parte il prefetto di Crotone, Ferdando Guida.

Altri particolari nell’edizione de il Crotonese in edicola da venerdì 12 aprile.