Crotone, si è insediato il questore Gambino: iniziamo dalla realtà quotidiana

CROTONE – “Fare lavoro di squadra con le altre forze di polizia, con i cittadini, i magistrati ed anche con la stampa”. E’ questo il motto con il quale si è presentato il nuovo questore di Crotone, Massimo Gambino che si è insediato lunedì 4 giugno. Nato a Napoli 55 anni fa, arriva a Crotone dalla Questura di Perugia dove era vicario, ma la sua carriera si è svolta prevalentemente a Lecce dove, da capo della Squadra Mobile, ha anche lavorato insieme all’attuale Procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia, quando questi era alla Dda leccese.

“Conosco le dinamiche del Sud, so qualcosa di questo territorio, ma lasciatemi il tempo di capirlo bene, di analizzarlo bene per trovare le soluzioni più efficaci – ha detto Gambino -. Dobbiamo iniziare necessariamente dalla realtà quotidiana per dare valore aggiunto alle attività della Squadra Mobile, delle Volanti, e di tutte le componenti della Questura. Voglio creare maggiore coesione con le polizie locali e con le altre forze di polizia sul solco tracciato dal mio predecessore Claudio Sanfilippo che ringrazio. Io proverò a migliorare le cose mettendo a disposizione il mio bagaglio professionale”.