Crotone, la Guardia costiera soccorre 77 migranti alla deriva su barca a vela

CROTONE – Settantasette persone, tra cui 14 donne e 19 minori, sono state soccorse dalla Guardia costiera al largo di Crotone. I migranti di nazionalità iraniana, irachena, egiziana e afgana erano alla deriva su una barca a vela. Sono stati loro stessi, tramite un telefono satellitare, a dare l’allarme chiamando la centrale operativa dei carabinieri di Catanzaro poco dopo le 9 di stamattina. La chiamata, però, non dava informazioni circa la posizione dell’imbarcazione. E’ stata dunque allertata la Capitaneria di porto di Crotone che ha fatto scattare il dispositivo di soccorsi dopo aver individuato l’imbarcazione. La sala operativa della Guardia Costiera di Reggio Calabria, ha disposto il dirottamento di una nave commerciale in transito sul punto e l’invio sul posto motovedetta SAR CP 322 di Crotone e dell’elicottero Nemo del 2° Nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania.

I migranti venivano trasbordati sulla motovedetta che dirigeva verso il porto di Crotone dove giungeva alle ore 15:50. Lo sbarco è avvenuto alla presenza delle forze di polizia, coordinate dalla Questura di Crotone. I migranti sono stati sottoposti a un primo controllo sanitario eseguito dal Suem 118 di Crotone e successivamente condotti presso il CARA di Sant’Anna dove, come da norma anticovid, saranno sottoposti a tampone e dovranno attendere il periodo di quarantena prima di essere trasferiti in altri centri nella penisola.