Crotone, la maggioranza in Consiglio nega l’accesso agli atti di Antica Kroton

consiglio comunale voce

CROTONE – La maggioranza in Consiglio comunale ha annullato la mozione presentata dal consigliere di maggioranza Fabrizio Meo, presidente della commissione Cultura, il quale chiedeva l’accesso agli atti per la rimodulazione del progetto Antica Kroton. In scena l’ennesimo battibecco tra Meo e, questa volta, il presidente del Consiglio comunale, Giovanni Greco, al termine del quale l’opposizione ha abbandonato l’aula.

“Non consentire che il Consiglio comunale si confronti su un punto all’ordine del giorno, approvato all’unanimità in una Commissione e che riguarda un progetto fondamentale per la città di Crotone, come l’Antica Kroton, è un atto spregevole – scrivono in un comunicato i consiglieri di minoranza ed il consigliere Meo – che impedisce il confronto democratico, la partecipazione, il dibattito e ha come unico obiettivo quello di zittire il dissenso. I consiglieri di maggioranza, soggiogati dal sindaco burattinaio, hanno perso un’altra occasione e hanno tradito il mandato popolare, che non è quello di “tenete il moccolo” al sindaco e alla sua giunta, ma, al contrario, quello di rappresentare le esigenze e le istanze dei cittadini. Non abbiamo parole per condannare l’atteggiamento del presidente del Consiglio che, per l’ennesima volta, ha dato prova di non avere la caratura morale e la dignità per ricoprire l’alto ruolo che gli è stato affidato”.
Sono stati rimandati, invece, i punti relativi al regolamento sull’istituzione e alla disciplina del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e l’approvazione del regolamento per l’istituzione e la disciplina del canone di concessione per l’occupazione di aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati.
Approvato l’ultimo punto che riguardava il riconoscimento di un debito fuori bilancio risalente al ripristino degli impianti di pubblica illuminazione a seguito dell’evento alluvionale dello scorso novembre.