Crotone, mercato in ‘stand by’ in attesa di sviluppi sul caso Chievo

Tra attesa e speranza. Il Crotone vive una fase di stallo tra la realtà attuale che si chiama serie B, e l’ipotesi di una riammissione nella massima categoria che fa sognare i tifosi, e che la società di via Scalfaro non nasconde di coltivare con grande impazienza. Gianni Vrenna è spettatore interessato delle vicende nelle quali è caduto il Chievo Verona, deferito dal Procuratore Federale per illecito amministrativo e dato secondo molti esperti a forte rischio retrocessione.
Ma come fosse un’altalena, a giorni alterni le sensazioni cambiano, e producono reazioni contrastanti. C’è chi anticipa sia in arrivo una punizione esemplare, ipotesi poi annacquata da un’altra indiscrezione che lascia supporre finirà con sanzioni meno clamorose di quelle previste. La sensazione è che qualora dovesse reggere l’impianto accusatorio, le pene potrebbero essere davvero esemplari, anche per dare un segnale forte a tutto il movimento. Nei prossimi giorni si conosceranno le richieste della Procura Federale e la successiva udienza di primo grado. Il Crotone attende e spera. Le prossime ore potrebbero consegnare sviluppi importanti sulla vicenda. E l’unica cosa certa di questo periodo, è che mercoledì 11 luglio la squadra si radunerà in città agli ordini di Stroppa. Il resto è tutto ancora una gigantesca incognita.