Crotone, protesta dei vigili del fuoco per stabilizzare i precari

CROTONE – Protestano i vigili del fuoco davanti la Prefettura di Crotone per la stabilizzazione dei tanti precari calabresi di comparto e per la risoluzione Fiano. Il sit – in che ha visto la presenza di una delegazione di vigili del fuoco che il 4 luglio si è recata a Roma al Ministero del Lavoro per dialogare con il ministro Luigi Di Maio e chiedere non solo di essere ascoltati ma anche di agire nel più breve tempo possibile. La protesta ha coinvolto tutta l’Italia, infatti il 26 giugno tutti i vigili si sono recati sotto tutte le prefetture per far conoscere anche ai cittadini i motivi del loro malcontento. A Crotone sono 180 i precari discontinui che attendono la stabilizzazione inserita nella legge di bilancio del 2018. “Le prime unità dovrebbero entrare ad ottobre – ha detto Giancarlo Silipo del coordinamento regionale Usb Calabria – ma siamo a luglio e nulla ancora si è mosso. Al prefetto Cosima Di Stani chiediamo di farsi portavoce della nostra richiesta che è quella più legittima: il diritto al lavoro”.
Mercoledì 11 luglio una delegazione di vigili del fuoco si recherà a Roma per incontrare il ministro del Lavoro Luigi Di Maio.