Crotone-Reggina, l’attesa di Modesto: “Il derby è sempre una sfida speciale”

Il derby si avvicina. E sale l’attesa per una sfida che torna a distanza di otto anni. Un derby speciale anche per Francesco Modesto, crotonese doc e con un brillante passato in serie A con la Reggina. Stavolta sarà seduto in panchina, ma le emozioni sono identiche, come la voglia di conquistare il primo successo da allenatore in serie B. “Si ritorna a giocare, sarà una gara molto bella perché è il derby e tornano tifosi allo stadio compresi i ragazzi della curva. La squadra sta bene, anche i nazionali. Ho veramente un gruppo eccezionale e durante gli allenamenti spingono molto, professionisti seri e sono contento di poterli allenare”.

Di fronte la Reggina, squadra di ottimo livello e che Modesto conosce bene. “Mi fa piacere affrontare Aglietti che reputo uno dei migliori della categoria. Ma in campo non andiamo noi, ci vanno i giocatori e saranno loro a fare la differenza, a vincere i duelli, ad essere tosti. Loro sono sicuramente una squadra già pronta, che ha aggiunto importanti innesti ad una base già importante”.

L’obiettivo è chiaro, e per Modesto sarebbe anche un premio doppio visto il suo status di crotonese. “Vincere un derby è una cosa che produce sensazioni forti. Per me, i giocatori, la società, la città. Sono quelle partite che danno stimoli particolari, sicuramente diverse dalle altre partite”.