Crotone, ristrutturata l’aula per ospitare gli 80 imputati del processo Stige

CROTONE – Tutto pronto al Palazzo di giustizia di Crotone per il processo Stige che si aprirà il prossimo 4 marzo. E’ ormai completata la ristrutturazione dell’aula che dovrà ospitare gli 80 imputati che verranno giudicati con il rito ordinario dal collegio penale del Tribunale di Crotone. Quello contro gli imputati di Stige è il più importante processo degli ultimi 20 anni a Crotone. Importante per il numero di imputati, ottanta, ma anche perché si tratta di un processo contro la potentissima cosca cirotana e la sua capacità di infiltrazione nell’economia e nella politica locale.

Per questo al Palazzo di Giustizia di Crotone si è lavorato per poter ospitare il processo senza intoppi causati dall’alto numero di persone che lo seguiranno. In particolare è stata modificata l’aula numero 3 (ex Corte di Assise) da dove sono state eliminate tre delle sei gabbie per i detenuti. Cambiato anche l’arredamento con sei nuovi tavolini più stretti per permettere alla ‘pattuglia’ di avvocati (previsti oltre 100) di poter svolgere il proprio lavoro in udienza. Sono rimaste una gabbia ad angolo (situata in fondo all’aula sul lato destro) e quella dal lato opposto che potrà essere usata in caso ci sia la necessità di separare i detenuti.

Complessivamente sono 21 gli imputati detenuti per Stige di cui 7 (che si trovano in carceri di massima sicurezza) saranno collegati in videoconferenza, mentre gli altri 14 saranno trasferiti dalle varie case circondariali dove si trovano. Nell’ex Corte di assise del Palazzo di giustizia di Crotone non ci sarà spazio per il pubblico e verrà chiesto agli avvocati di limitare al minimo indispensabile la presenza di collaboratori e praticanti. Il pubblico troverà posto in un’altra aula dove verrà attivato uno schermo sul quale seguire il processo.