Il Crotone rende omaggio alla Madonna, il parroco: il vostro calcio sia la vostra preghiera

CROTONE – “Il vostro calcio al pallone domenica sia fatta con amore affinché possa essere la vostra più bella preghiera”. In questo modo don Bernardino Mongelluzzi, rettore del santuario di Capocolonna, si è rivolto ai dirigenti, tecnici e calciatori dell’Fc Crotone che il 18 maggio hanno reso omaggio al quadro della Madonna di Capocolonna della quale si sta celebrando la festa in questi giorni. Una visita quella dei calciatori che arriva alla vigilia della gara di domenica contro in Napoli, ultima del campionato di Serie A, che potrebbe essere determinante per la salvezza della squadra calabrese. Ante Budimir ha letto la preghiera del calciatore.

Della gara di domenica ha parlato il presidente del Crotone, Gianni Vrenna, dopo la cerimonia in chiesa: “n questa settimana ho visto i ragazzi determinati, per noi domenica è gara della vita con la speranza che da altri campi possano arrivare buone notizie. Il destino, comunque, è nelle nostre mani perché ci tocca fare risultato. Speriamo di poter regalare il terzo anno di serie A alla città di Crotone che come si è visto anche oggi davanti al duomo, dove è stata accolta da tante persone, è entrata nel cuore dei crotonesi”.

Il presidente del Crotone ribadisce l’amarezza per l’episodio del gol regolare annullato contro il Cagliari da Tagliavento che pe ril Crotone avrebbe significato avere tre punti in più sui sardi e la salvezza rispetto ad altre squadre: “Certo, pesano tanto i due punti negati da Tagliavento e rischiano di crearci grandi problemi. Ma noi non ci piangiamo addosso a due giorni dalla gara decisiva. Partiamo per Napoli con la convinzione che la squadra è in salute e possa fare risultato a Napoli. Certo vedere Tagliavento designato domenica proprio a Cagliari come quarto uomo… Speriamo che non faccia altri danni”.