Cutro, chilometri di strada pieni di rifiuti nell’indifferenza generale (Video)

CUTRO –  Che nel 2022 quasi ci possano essere luoghi invasi interamente da spazzatura dovrebbe essere impossibile e soprattutto dovrebbe far indignare in primis la politica e poi i cittadini che quel luogo lo frequentano. E invece no, tutto tace nell’assoluta indifferenza di tutti o quasi anche in quei comuni amministrati direttamente dallo Stato. A lanciare un grido di protesta per Cutro, e in particolar modo per via Rosito, in località Rositello vicino l’isola ecologica, è Daniela. Vive in provincia di Reggio Emilia ma è molto legata a questa terra anche per ragioni familiari.

E’ proprio lei infatti che ci ha inviato il video che ha spedito anche al comune di Cutro e alla provincia di Crotone che però non ha competenza sui rifiuti. Daniela filma un lungo tratto di strada completamente invaso da rifiuti di ogni genere. In alcuni tratti è perfino impossibile che due macchine che viaggiano in senso opposto riescano a passare. L’automobilista percorre la strada tra due ali di spazzatura di ogni tipo. Un’immagine  surreale, ai limite della realtà che oggettivamente fa riflettere sull’incapacità di gestire la cosa pubblica. “Non credo  assolutamente – scrive – che l’amministrazione locale e provinciale  non ne siano a conoscenza, dal momento che la strada in questione versa in queste condizioni dal mese di luglio. So che sono state fatte  diverse segnalazioni cadute però nel vuoto”.

Daniela non riesce a capacitarsi del fatto che per tutto il suo soggiorno, dal 28 ottobre al 10 novembre nulla sia stato fatto e soprattutto non riesce a capire come sia possibile che la comunità di Cutro viva come se nulla fosse. “Divani, poltrone, materassi, mobili, bidet e tanto altro – aggiunge – sono ovunque. Questo naturalmente fa sì che lungo la carreggiata ci siano cani in branchi che trafugano cibo. Trovo vergognoso che in un periodo come questo si lasci passare inosservato questo scempio ecologico e sanitario”.

Daniela fa presente quanto tutto questo possa essere dannoso per la salute di tutti, soprattutto dei più piccoli e  sottolinea la necessità di agire al più presto. “Ho una nipotina piccola – conclude – che vive a Cutro e vive, cammina e gioca in mezzo ai rifiuti nell’incoscienza di tutti. Eppure, avete una regione bellissima ma non fate nulla per recuperare. Piango per una popolazione onesta, di cuore che deve ‘campare’ sotto la direzione di amministrazioni come la vostra”.