Denunciato operaio per il possesso di legna di provenienza furtiva

corpo-forestale
corpo-forestale

Gli agenti del Corpo forestale dello Stato, nei giorni scorsi, ma la notizia è stata diffusa solo oggi, hanno denunciato un operaio di Petilia Policastro perché trovato in possesso di una catasta di legna di faggio, ancora verde tagliata in toppi, di cui non ha voluto indicare la provenienza.

Il possessore ha dichiarato infatti di avere acquistato la legna, senza tuttavia fornire ulteriori spiegazioni. I forestali, dopo una rapida ricognizione delle aree boschive demaniali del comprensorio, sono riusciti a risalire all’area presumibile del taglio, senza però dimostrare con certezza il responsabile del taglio abusivo.

La legna è stata sequestrata e l’operaio è stato segnalato alla Procura della Repubblica per ricettazione e favoreggiamento.