Depuratore Isola, Congesi: nessun sequestro ma controlli a luglio

CROTONE – “Nessun provvedimento di sequestro è stato disposto in questi giorni a carico delle strutture di nostra competenza”. E’ quanto afferma Claudio Liotti, presidente del consorzio Congesi che gestisce, tra gli altri, il depuratore di Isola Capo Rizzuto smentendo la nota diffusa in mattinata dalla Capitaneria di porto di Crotone con la quale si comunicava il sequestro del depuratore di Isola Capo Rizzuto per violazioni ambientali, oltre a quelli di Botricello e Borgia.

Per Liotti la Capitaneria di porto evidentemente intendeva riferirsi ad alcuni controlli effettuati nello scorso mese di luglio presso il depuratore di località Mazzotta nella frazione di Le Castella di Isola Capo Rizzuto. Controlli che si sono conclusi con alcune prescrizioni impartite al consorzio Congesi relative allo smaltimento dei fanghi e alle quali è stato ottemperato nelle modalità e nei tempi indicati dalle autorità