Derby a Cosenza, negati bus ai tifosi: protestano gli ultras del Crotone

CROTONE – Ci saranno meno tifosi del Crotone di quanti erano previsti ad assistere al derby che si giocherà Cosenza sabato alle 18.30. Il gruppo Ultras Curva Sud di Crotone, che aveva organizzato la trasferta prenotando tre autobus, si è infatti visto negare i mezzi che gli erano stati promessi. E’ lo stesso gruppo ultras a rivelare l’accaduto in un comunicato: “Per l’ennesima volta i figli di questa terra non possono viaggiare perché gli vengono negati i pullman come se fossero bestie. Nonostante i risultati eravamo riusciti a riempire diversi pullman ma le aziende del crotonese, tutte nessuna esclusa hanno preferito tenere fermi i propri mezzi piuttosto che darli ai figli di questa città”.

I tifosi del Crotone – che avevano organizzato la trasferta anche con bus dedicati alle famiglie ed all’irrisorio costo di 15 euro –  precisano: “Le favole dei pullman ridotti uno schifo non regge più. In questi 7 anni abbiamo viaggiato con un’azienda crotonese che dopo il covid ha deciso di vendere i pullman da noleggio, abbiamo restituito i pullman in condizioni perfette tant’è che ci veniva sempre restituita la caparra per gli eventuali danni. Oggi l’ultima presa in giro con l’azienda più famosa del territorio, che da prima ha garantito i pullman per poi negarceli al momento della stipula del contratto”.

Sottolineando che “eravamo pronti a rispettare all’interno dei pullman tutte le misure sanitarie del caso”, gli ultras del Crotone ribadiscono: “Siamo stanchi di questi falsi perbenismi, abbiamo il diritto di viaggiare come tutti gli altri, con le stesse leggi pronti a pagare per eventuali danni come esseri umani. La Curva Sud Crotone merita rispetto”.

A Cosenza i tifosi del Crotone arriveranno quindi con auto private e pulmini a nove posti.