Elezioni, chi entra in Consiglio con la vittoria di Manica o di Voce

Domenica 4 ottobre sapremo chi sarà il nuovo sindaco di Crotone. In ballo ci sono Antonio Manica ed Enzo Voce, entrambi usciti vittoriosi al primo turno a capo, il primo, della coalizione di centro destra, il secondo di un gruppo di liste civiche. Per sapere quale sarà la geografia del nuovo Consiglio comunale non c’è invece bisogno di attendere l’esito del ballottaggio; al netto di qualche piccolo margine di errore, possiamo delinearne la fisionomia sia in caso di vittoria dell’avvocato Manica oppure di prevalenza dell’ingegnere Voce. Partiamo proprio da quest’ultimo.

Nell’aula consiliare del Comune di Crotone siedono 32 consiglieri eletti, più il sindaco. Alla coalizione vincente, con l’attribuzione del premio di maggioranza, toccano 20 seggi, alla minoranza 12. Con la vittoria di Voce, tra i banchi prenderanno posto per la maggioranza: Rachele Via, Vincenzo Familiari, Nicola Corigliano, Anna Maria Rita Cantafora, Ginetta Tallarico, Giovanni Greco, Ernesto Ioppoli (Tesoro Calabria); Domenico Ceraudo, Antonella Passalacqua, Giada Vrenna, Santo Vincenzo Facino, Maria Teresa Giardino (Crotone cambia); Fabrizio Meo, Floriana Mungari, Paola Liguori, Carmen Giancotti (Città libera); Rosamaria Parise, Dalila Venneri, Ilario Sorgiovanni, Alessandro Manica (Stanchi dei soliti). La minoranza sarà invece formata da: Fabio Manica, Mario Megna, Alessia Lerose (Forza Italia); Enrico Pedace, Fabiola Marrelli (Consenso); Andrea Tesoriere, Valentina Borrelli (Fratelli d’Italia); Giuseppe Fiorino (Manica sindaco); Antonio Manica (al posto della Lega); Andrea Devona (Democratici progressisti); Antonio Megna (Demokratici); Danilo Arcuri (al posto dei Riformisti per Crotone).

Prendiamo adesso in esame l’ipotesi di una vittoria al ballottaggio del candidato del centro destra Antonio Manica. La maggioranza sarà composta da: Fabio Manica, Mario Megna, Alessia Lerose, Gianluigi Fabiano, Pisano Pagliaroli, Lucia Sottile (Forza Italia); Enrico Pedace, Fabiola Marrelli, Vincenzo De Franco (Consenso); Andrea Tesoriere, Valentina Borrelli, Giovanni Procopio (Fratelli d’Italia); Giuseppe Fiorino, Claudia Iritale, Emilia Noce (Manica sindaco); Marisa Luana Cavallo (Lega); Pasquale Esposito (Officina civica); Vittorio Masotta (Valore Crotone); Roberta Nicoletta (Progetto città); Maria Lucia Cosentino (Krotone da vivere). Per la minoranza entrano invece i consiglieri eletti: Andrea Devona, Chiara Perri (Democratici progressisti); Antonio Megna (Demokratici); Antonella Stefanizzi (Riformisti per Crotone); Danilo Arcuri (al posto di Laboratorio Crotone); Andrea Correggia (Movimento 5 stelle); Rachele Via, Vincenzo Familiari (Tesoro Calabria); Domenico Ceraudo, Antonella Passalacqua (Crotone cambia); Fabrizio Meo (Città libera); Enzo Voce (al posto di Stanchi dei soliti).