Emergenza idrica a Roccabernarda, il sindaco forza pozzetto di Sorical ed aumenta il flusso dell’acqua

Ha forzato il lucchetto di un pozzetto in località Valle Nola ed ha aumentato la portata dell’acqua che era stata sensibilmente ridotta da Sorical: così, dopo aver emesso un’apposita ordinanza, il sindaco di Roccabernarda, Nicola Bilotta, ha inteso mettere fine all’enorme disagio di natura igienico sanitaria che si stava vivendo in paese, per buona parte rimasto senz’acqua da 4 giorni.

La decisione di oggi di forzare il pozzetto è stata presa dal sindaco dopo non aver incontrato la disponibilità di Sorical a verificare la portata dell’acqua ed in effetti aprendo il pozzetto ed effettuando un test sul flusso dell’acqua, il sindaco Bilotta ha scoperto che la portata era stata ridotta da Sorical a 4,5 litri al secondo, contro i 10 che erano stati concordati quando, subito dopo Capodanno, il sindaco aveva occupato i locali del serbatoio comunale contro la riduzione del flusso dell’acqua. Decisone, quest’ultima, presa da Sorical in virtù del credito vantato nei confronti di Congesi. Come Roccabernarda, anche altri comuni del crotonese sono destinati a subire disagi nel servizio idrico ed infatti si attende la convocazione di un incontro in Prefettura per affrontare l’emergenza in maniera globale.