Esposti a Czestochowa i diademi creati da Affidato

Sono stati presentati alla stampa polacca i diademi realizzati dal maestro orafo crotonese, Michele Affidato, per il quadro della Madonna di Czestochowa la cui incoronazione avverrà ad agosto. Le preziose opere realizzate a Crotone da Affidato rimarranno esposte presso il Museo del Santuario di Jasna Gora fino al momento dell’incoronazione. Alla cerimonia di presentazione hanno presenziato l’Arcivescovo di Czestochowa, Waclaw Depo, il Padre Generale dell’Ordine dei Paolini Arnold Chrapkowski, Padre Jan Golonka, precedente custode dei beni del Santuario e l’attuale custode Padre Stanislaw Rudzinski. Presenti anche Padre Marian Waligóra Priore del Santuario e Monastero di Jasna Góra, Padre Michal Legan e altri Padri.

I media polacchi hanno dato grande risonanza all’arrivo dei diademi dal momento che la Madonna di Czestochowa rappresenta per i Polacchi la Madre cui rivolgersi nei momenti di letizia ma ancor più di affanno. Lo stesso Parlamento polacco ha riconosciuto tale evento come momento in cui la vita civile e quella religiosa si fondono in Polonia in un unicum straordinario. Il mondo conobbe e amò quest’icona per il tramite di Papa Giovanni Paolo II. Anche a Crotone, dove i nuovi diademi sono stati realizzati, c’è grande trepidazione: si segue l’eco degli appuntamenti che si stanno succedendo in Polonia riguardanti la nuova incoronazione e si prepara un primo viaggio che porterà a Jasna Gora il maestro Michele Affidato e una stretta cerchia di suoi collaboratori già nel prossimo mese di luglio. A questo primo viaggio seguirà un secondo viaggio da Crotone, fissato per il mese di agosto quando si svolgeranno l’incoronazione che i festeggiamenti della Vergine Nera di Polonia.

Potranno parteciparvi tutti coloro i quali lo desidereranno. In tal modo la chiesa crotonese e i crotonesi ricambieranno la visita che la chiesa di Czestochowa e i Padri Paolini hanno effettuato nel mese di maggio appena trascorso nella città calabrese. Tutto avviene nel solco del recentissimo gemellaggio tra il Santuario di Capocolonna e quello di Czestochowa che molta attenzione e tanto entusiasmo ha suscitato nella città di Crotone, legata all’icona di Maria di Capocolonna da un sentimento di fede e di tenerezza filiale.