Fiorentina-Crotone: affaticamento per Riviere, out al ‘Franchi’. Stroppa: “Siamo carichi e motivati”

Un affaticamento lascia a terra Riviere, non convocato per la trasferta di Firenze. Un’opzione in meno per Stroppa, il quale perde l’attaccante francese nella delicata tappa dell’Artemio Franchi, con a questo punto la soluzione Messias accanto a Simy obbligata. In compenso il tecnico recupera Benali, che potrebbe anche far parte dei titolari, e in ogni caso rappresenta una soluzione in più. Nell’elenco dei convocati anche Marrone, mentre resta fuori Cuomo, out per 30 giorni a causa di una lesione di primo grado del muscolo ileo della coscia destra. Prima convocazione per il giovanissimo difensore Giovanni D’Aprile (classe 2005).

Giovanni Stroppa punta alla continuità di risultati, unico espediente per rimanere aggrappati al treno della salvezza: “Assolutamente sì, contiamo di proseguire in questo percorso, peraltro obbligato se vogliamo stare attaccati a chi ci precede”. Di fronte la Fiorentina, affondata a Napoli e in una posizione di classifica scomoda, ma composta da giocatori di assoluto livello dai quali naturalmente Stroppa diffida: “Affrontiamo una delle squadre più forti, che sicuramente avrà voglia di rivalsa dopo la sconfitta di Napoli. Ma non la temiamo certo solo per questo visto che ha individualità di spicco. Ci sono altre squadre forti come la Fiorentina invischiate in posizioni scomode, ma questo è il calcio e la storia di un campionato difficile. Dobbiamo essere bravi per approfittare di questo momento, la vittoria contro il Benevento ha mascherato qualcosa visto che non abbiamo certo fatto bene. Bisogna lavorare meglio e se vogliamo stare in questo campionato non possiamo commettere certi errori fatti domenica. Al tempo stesso, questo tipo di vittoria così importante ci deve dare la consapevolezza di voler fare a tutti i costi risultato”. Stroppa dovrà rinunciare all’idea di riproporre Simy con Riviere e Messias, vista la defezione del francese: “Purtroppo Riviere ha accusato un affaticamento e non sarà della partita, e dunque davanti le scelte sono obbligate. Ma la squadra sta bene, è carica e motivata. Benali e Marrone? Sono entrambi disponibili, sta a me scegliere se farli partire dall’inizio o proporli a gara in corso”.