Fotografi crotonesi – Ferdinando Geremicca

Ferdinando Geremicca

Ferdinando Geremicca (Krotografia)

Le sue foto trasmettono emozione pura, ogni scatto e ricercato e mai banale, in ogni frame una storia che racconta, pulsa, vive dentro la sua foto. Dalla foto di paesaggio, alla street, o al foto reportage Ferdinando è sempre meticoloso ed elegante un attento narratore delle sue visioni. Osservando i meravigliosi posti che ci mostra siamo lì con lui in uno dei suoi numerosi viaggi, che vede osserva e racconta. La sua fotografia è una fotografia metafisica, zen che ritroviamo sia dentro lo sguardo di un bimbo da lui raffigurato o in un canto tibetano o semplicemente in un paesaggio mozzafiato. Ma come è consuetudine ammirare racconta meglio di quanto noi sia io bravo a scrivere perciò vi lascio alle sue foto. Geremicca fa parte dell’associazione Krotografia.

Cosa ti ha portato ad appassionarti della fotografia?

Non credo che il motivo sia stato uno solo a dire il vero, ma piuttosto tanti piccoli stimoli che messi insieme hanno acceso un fuoco. A monte c’è sicuramente la voglia di raccontare quello che vedo durante le mie esplorazioni in giro per il mondo. E un pizzico di ereditarietà: mio padre era un bravissimo fotografo, e lo era quando fare belle foto non era certo facile come lo è adesso. Forse romanticamente mi piace pensare che un po’ alimento la tradizione di famiglia.

Quali soggetti preferisci?

Ricordo che quando ho iniziato, trovandomi di fronte ad uno scenario spettacolare, ero disposto ad aspettare anche ore affinché qualsiasi persona uscisse dal fotogramma: adesso non so cosa darei per avere una presenza umana in alcune di quelle foto! Credo che questo aneddoto la dica lunga: voglio fotografare la vita e la sua bellezza, il bello che è presente, a volte nascosto molto in profondità ma presente, in tutte le persone e in tutte le situazioni. Lo dice anche il nick che mi sono scelto, ChasingBeautyPhotography, a dire proprio che inseguo la bellezza e tento di scovarla ovunque io vada. Anche quando fotografo qualcosa di tragico o sgradevole, tento sempre di metterne in risalto la parte luminosa e, appunto, bella.

Cosa vuoi raccontare con le fotografie?

La mia ambizione è raccontare quello che sento attraverso quello che vedo, cercare di suscitare nell’osservatore le stesse emozioni che ho provato io davanti alla scena che ho ritratto. Affare complicato in effetti, ma quelle volte che mi riesce mi sento ricompensato di tutti gli sforzi.