Gestione della piscina, scatta il divieto di dimora per il sindaco Pugliese e l’assessore Frisenda

Su richiesta della Procura della Repubblica, il gip del Tribunale di Crotone Michele Ciociola ha applicato questa mattina la misura cautelare del divieto di dimora per il sindaco Ugo Pugliese e l’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda, entrambi indagati per abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente in concorso nell’ambito dell’affidamento della gestione della piscina olimpionica comunale al consorzio Daippo. Nella stessa indagine risultano indagati l’ex assessore Rori De Luca, l’ex dirigente Gianfranco De Martino, il dirigente Giuseppe Germinara e Daniele Paonessa ed Emilio Ape, rappresentanti del consorzio. La misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Crotone è stata applicata nei confronti di tutti, ad eccezione di De Martino e De Luca che non ricoprono più i ruoli che svolgevano all’epoca dei fatti contestati.