Giornalismo, stampa cattolica: don Valerio Chiovaro presidente Ucsi Calabria

REGGIO CALABRIA – E’ don Valerio Chiovaro il nuovo presidente dell’Ucsi Calabria, la sezione regionale dell’Unione cattolica stampa italiana intitolata alla mistica di Paravati Natuzza Evolo. Lo ha eletto all’unanimità il Consiglio direttivo riunitosi a Reggio Calabria per la cerimonia di insediamento e l’elezione delle cariche sociali per il quadriennio 2018-2022. Presente il presidente uscente Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi, che nel 2005 ha costituito l’Ucsi Calabria assieme all’arcivescovo Salvatore Nunnari, e il consulente ecclesiastico nominato dalla Conferenza episcopale calabra, don Pippo Curatola; sempre all’unanimità sono stati eletti vice presidente Margherita Ambrogio, segretario Giorgio Belmonte e tesoriere Nicola Pavone; fanno inoltre parte del nuovo Consiglio direttivo Antonio Scoppettuolo, Anna Russo, Saveria Maria Gigliotti, Antonietta Marazziti e Antonella Giordano.

Nato a Reggio Calabria il 28 aprile 1971, protopapa della Parrocchia di Santa Maria della Cattolica dei Greci di Reggio Calabria, don Valerio Chiovaro è giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Calabria dal 31 marzo 2007 e consigliere regionale del Sindacato giornalisti della Calabria. Da sempre convinto della forza educativa della parola, ha fondato diverse testate giornalistiche, tra le quali In Armonia e Medici di frontiera. Dal 2008 al 2011 è stato vice direttore del settimanale interdiocesano L’Avvenire di Calabria al fianco dello storico direttore don Pippo Curatola. Socio fondatore e presidente dell’associazione Attendiamoci Onlus, è anche direttore della testata giornalistica.

Tra gli iscritti all’Ucsi Calabria, che festeggia il suo tredicesimo anno di attività, figurano i nomi di sette vescovi giornalisti che hanno contribuito a far crescere il gruppo con la loro preziosa collaborazione: Salvatore Nunnari, arcivescovo emerito di Cosenza; monsignor Santo Marcianò, Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria-Bova; Luigi Renzo, vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea; Vittorio Mondello, arcivescovo emerito di Reggio Calabria-Bova; Giancarlo Bregantini, arcivescovo di Campobasso; Antonio Staglianò, vescovo di Noto.