Il ciclone tropicale sfiora Isola Capo Rizzuto: in poche ore caduti 148 mm di pioggia

ISOLA CAPO RIZZUTO – Strade comunali allagate, Statale 106 interrotta per una serie di allagamenti. E’ accaduto alle prime ore del mattino del 17 settembre a causa di un violento nubrifagio abbattutosi in particolare su Isola Capo Rizzuto. Come scrive il sito meteoincalabria.com la zona di Isola Capo Rizzuto è stata sfiorata dal sistema di tipo tropicale “Udine” che si è formato sullo Ionio: “Con il suo bordo nord-occidentale, la Calabria, ma tanto è bastato per provocare un violento nubifragio che dalle ore 7:00 di stamane sta interessando il territorio del Comune di Isola Capo Rizzuto, quello cioè geograficamente più vicino al cuore del sistema tropicale”.

In poche ore sono caduti, secondo fonti del Centro Multirischi dell’Arpacal 148,4 mm di pioggia: in una sola ora, dalle 7.15 alle 8.15 sono caduti ben 79 mm di pioggia, valore elevatissimo perché – come ricorda sempre meteoincalabria.com – per “nubifragio” si intende una pioggia che scarica almeno 30 mm in un’ora. “Notevolissima – secondo meteoincalabria.com – l’attività elettrica, con ben 4000 fulmini nelle ultime 2 ore”.

Diversi i danni ed i disagi per la chiusura delle strade interne del Comune e l’interruzione del traffico sulla 106: le auto sono state fatte passare dal centro abitato.

Al porto di Le Castella il forte vento ed il moto ondoso creatosi ha causato problemi per le imbarcazioni alcune delle quali hanno rotto gli ormeggi e sono affondate nel porto e nella darsena. L’intervento della Lega Navale, della cooperativa Blu Mediterranea con il supporto dei volontari di Isola Ambiente Apnea ha evitato che altre imbarcazioni potessero affondare.

Sempre nella località turistica la pioggia ha ingrossato il torrente Acquavrava che scorre nei pressi dei villaggi turistici: l’acqua ha travolto tutto. 

La città di Crotone non è stata interessata dal fenomeno visto che nelle stesse ore sono caduti solo 5,2 mm di pioggia.