Il Crotone si aggrappa a Ounas: “Contento della scelta, ma ora voglio punti salvezza”

L’esordio ha convinto. Adam Ounas è già calato in pieno nel progetto Crotone, dimostrando un approccio e impatto davvero immediato. La sua prova contro il Milan non ha perà trovato il suffragio di un risultato positivo, anche perchè il talento franco-algerino ha dovuto abbandonare il campo ad inizio ripresa dopo aver finito la benzina. Ma la sua condizione è destinata a lievitare, ed è anche a lui che il Crotone si aggrappa per provare una risalita difficile ma ancora praticabile.

Un passo indietro con il ritorno al match di San Siro, perso malamente dopo un convincente primo tempo. Tra i protagonisti di quella porzione di partite proprio Ounas: “Abbiamo disputato un buon primo tempo – racconta – peccato per come sia finita la gara ma adesso ci stiamo preparando al meglio per la prossima sfida contro il Sassuolo per cercare di ottenere punti”.

Il franco-algerino racconta il suo impatto con la nuova dimensione rossoblù, confermando la bontà della scelta compiuta: “Qui mi trovo molto bene, sono stato accolto da tutti nel migliore dei modi. Mi hanno fatto sentire a casa, e questo è importante per iniziare bene l’avventura. Conoscevo un paio di giocatori, in quanto francesi come me, e in definitiva conferma di aver fatto la scelta giusta. Sono davvero felice e contento di essere qui”.

Ounas non ha preclusioni sulla collocazione, offrendo all’allenatore la massima disponibilità: “Il modulo lo sceglie il mister, noi stiamo lavorando bene e con la massima concentrazione per l’impegno di domenica contro il Sassuolo. Vogliamo fortemente portare a casa la vittoria e ripartire per una seconda parte di stagione da condurre ad alta intensità”. Appunto, ma servirà evidentemente cambiare registro. E di questo Ounas ne è consapevole: “Servirà mettere in capo un atteggiamento positivo, avere la voglia di fare tutti bene, dare il massimo per andare a raccogliere più punti possibili. A cominciare da domenica”. Dopo l’impatto brillante di San Siro, ma con una tenuta atletica limitata, Ounas adesso procede a grandi tappe verso un recupero assoluto della condizione; “Prima di arrivare a Crotone mi allenavo da solo, ed è chiaro che farlo con i compagni è decisamente più difficile e impegnativo. Stiamo lavorando insieme allo staff per ritrovare la migliore condizione a livello fisico, e spero che andrà sempre meglio”.