Il grazie e i chiarimenti della Giunta sulla raccolta fondi emergenza alluvione

Il successo riscosso dalla raccolta fondi per l’emergenza alluvione promossa dal Comune di Crotone in collaborazione con Il Crotonese, sta superando le aspettative, per tanto l’Amministrazione Comunale si è sentita in dovere di esprimere gratitudine e chiarire alcuni aspetti fondamentali per rassicurare sull’utilizzo trasparente dei fondi che saranno raccolti.

“Il desiderio di solidarietà che la popolazione, i cittadini residenti fuori Crotone e all’estero, le realtà associative, gli ordini professionali e le imprese ci stanno manifestando in queste ore è tangibile e riempie di speranza” è scritto in una nota.

“Abbiamo deliberato la richiesta di stato di emergenza ed il riconoscimento dello stato di calamità naturale  – fa sapere la Giunta – in relazione agli eventi abbattutisi sulla nostra città il 21 ed il 22 novembre 2020: sono gli strumenti fondamentali che danno impulso alla serie di misure che il Governo nazionale e la Regione Calabria dovranno mettere in campo per ristorare i terribili danni subiti da attività e cittadini in relazione agli eventi alluvionali. Una battaglia, quella finalizzata all’ottenimento di ogni ristoro possibile da parte delle istituzioni sovracomunali, in cui siamo certi che saremo affiancati con convinzione dai nostri rappresentanti in Parlamento (Elisabetta Barbuto, Margherita Corrado, Sergio Torromino e Nico Stumpo) ed in consiglio regionale (Flora Sculco)”.

“L’iniziativa di dare immediato avvio ad una raccolta fondi – si precisa – non si pone in alcun modo come un’alternativa al contributo straordinario ed eccezionale in termini di impegno e di risorse che lo Stato dovrà necessariamente mettere in campo per risollevare la nostra città da uno dei momenti più bui che la abbiano mai attraversata, con la contemporanea esistenza di un’emergenza alluvionale ed una epidemiologica. La raccolta fondi è esclusivamente la risposta alle centinaia di sollecitazioni che a partire da ieri provengono da tutti quelli che, spontaneamente, sentono il desiderio di fornire il proprio contributo concreto in questa terribile situazione di emergenza”.

La Giunta inoltre rassicura che “ attraverso un meccanismo che assicuri piena trasparenza nella rendicontazione dei fondi ricevuti di giorno in giorno, non appena avremo consistenza dei danni patiti, utilizzeremo le somme ricevute per fornire sollievo alle attività colpite dagli eventi meteorici e che, per le proprie condizioni economiche già deficitarie, non possono attendere i tempi per l’erogazione di sussidi che potrebbero richiedere anche molto tempo prima di poter essere erogati dallo Stato. I criteri per il riconoscimento degli importi verranno predeterminati e pubblicati entro i prossimi giorni”.