Il porto di Crotone futuro crocevia di rifiuti

CROTONE – Un progetto ancora in itinere ma che fa già discutere. L’obiettivo è lodevole, un nuovo traffico commerciale; la merce da movimentare un po’ meno, tanto più che si chiede anche l’autorizzazione allo stoccaggio sulla banchina per periodi superiori ad un mese. Quattro le tipologie di rifiuti da movimentare dai camion alle navi, per un numero imprecisato di anni, alla punta del molo sottoflutti di Crotone…

Il resto in un ampio e dettagliato servizio sul Crotonese in edicola da venerdì 5 dicembre 2019.