Il saluto di Drago: vorrei abbracciarvi uno ad uno

Mi sembra giusto e doveroso rivolgere alcuni ringraziamenti a tutte le persone che mi hanno dato molto in questi quattro anni trascorsi nella “famiglia” Crotone, anni vissuti intensamente e ricchi di soddisfazioni. Ringrazio chi mi è stato vicino in questo percorso professionale, mi riferisco ai Dirigenti, ai collaboratori ed a tutti gli addetti del Crotone, che hanno contribuito ai successi della squadra e personali. Ringrazio la stampa, che nei momenti più difficili non è mai stata molto critica.

Ringrazio i tifosi che mi hanno sempre sostenuto e che, la sera del 22 maggio al triplice fischio finale, avrei voluto abbracciare uno ad uno. I ringraziamenti più sentiti e doverosi vanno, senza dubbio, a chi ha creduto nelle mie potenzialità affidandomi la panchina della prima squadra, mi riferisco al Presidente Raffaele Vrenna, all’Amministratore Delegato Gianni Vrenna e all’indimenticabile “Presidentissimo” Zio Luigi. Grazie a loro ho avuto l’opportunità di crescere e maturare, di diventare allenatore di Prima Categoria e di allenare la squadra della mia Città, della quale sono stato anche giocatore e di cui sarò sempre tifoso.

GRAZIE,

Massimo Drago