Il vescovo Panzetta entra in diocesi: la parrocchia nucleo decisivo della nostra chiesa

CRUCOLI TORRETTA – “Eccomi”. Cosi il nuovo vescovo di Crotone-Santa Severina, monsignor Angelo Raffaele Panzetta, ha fatto ingresso nella sua diocesi con un saluto semplice e affettuoso ai fedeli della parrocchia Maria Santissima Madre della Chiesa di Torretta. Accolto dal parroco don Franco Lonetti, il nuovo pastore della chiesa crotonese, sorridente ed emozionato, non si è sottratto all’incontro con la gente che aveva gremito la chiesa per salutarlo.

Importanti le parole del nuovo vescovo pronunciate prima della benedizione: “Sono felice di essere qui in questo momento per incontrare la prima porzioen della chiesa che mi è stata affidata. Vi accolgo tutti come un dono del Signore. Ho voluto cominciare dalla parrocchia perché la parrocchia è una porzione di chiesa importante. Il mio desiderio è di scommettere sulla parrocchia come nucleo pastorale decisivo dell’azione della nostra chiesa. Il fatto che questa parrocchia sia dedicata a Maria Santissima Madre della Chiesa mi dà consolazione. Io sono nato, battezzato,  cresciuto e ordinato sacerdote in un santuario mariano e porto Maria Santissima sempre con me. L’ho invocata prima di tutte le grandi decisioni della mia vita per cercare di capire che tipo di prete dovevo essere. Qui a casa di Maria mi sento a casa mia”. Nel pomeriggio dalle 16 la messa di insediamento in diocesi al Palamilone.
(Qui il programma ufficiale)