Immigrati, Torre Melissa: rinvenuto il cadavere del disperso la notte del 10 gennaio

MELISSA – Rinvenuto un cadavere sulla spiaggia di Torre Melissa. Si tratta, con tutta probabilità, di uno degli occupanti dell’imbarcazione di profughi iracheni di etnia curda che si è arenata il 10 gennaio scorso a poche decine di metri dall’arenile della marina di Melissa.

Il cadavere è stato rinvenuto a trecento metri dal luogo dello sbarco. E’ quello di Mohammed Ali Halkawt, un ventunenne curdo/iracheno originario di As Sulaymaneyah, capoluogo dell’omonimo governatorato nel Kurdistan iracheno.

Nelle ore successive allo sbarco il giovane (nella foto) era stato dato per disperso, ma l’allarme era successivamente rientrato con una nota della Capitaneria di porto che escludeva dispersi. Tuttavia, da due giorni a Torre Melissa erano giunti alcuni parenti dall’Inghilterra alla ricerca del corpo del congiunto.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Cirò Marina. Il magistrato di turno, Andrea Corvino, ha disposto l’autopsia.