Imprese del crotonese ancora lontane dalla ‘maturità digitale’

camera commercio crotone, pid, paola sabella, alfio pugliese, walter d'amario, maturità digitale, maste digital marketing

CROTONE – “La ricerca, in estrema sintesi, evidenzia come la provincia di Crotone abbia un forte ritardo in termini di maturità digitale e come investire in formazione sia l’unica strada percorribile per colmare questo gap”. Lo ha detto Alfio Pugliese, presidente della Camera di commercio di Crotone, nel corso della presentazione del rapporto sul grado di digitalizzazione delle imprese locali.

PAOLA SABELLA

“I dati dimostrano tendenzialmente come in provincia di Crotone le imprese abbiano grandi difficoltà a digitalizzarsi” gli ha fatto eco il segretario generale dell’ente camerale. “Il primo dato che emerge confrontando il grado medio di digitalizzazione italiano (2) con quello della provincia di Crotone (1,65) – ha sollineato la dottoressa Paola Sabella – è che la provincia di Crotone risulta essere una tra quelle con il tasso medio più basso in Italia”.

WALTER D’AMARIO

E non è l’unico dato sulla ‘latitanza’ del mondo imprenditoriale crotonese nella galassia digitale che tutto muove e tutto controlla. L’autore del rapporto, Walter D’Amario, ha messo il dito nella piaga del digital marketing, spiegando che molte imprese crotonesi hanno un sito internet (58,59%) aggiornato e responsive (85,36%), ma la maggior parte con valori Seo bassissimi. “Il dato che però dimostra, a mio avviso, come le imprese non abbiamo veramente contezza degli strumenti del digital marketing – ha detto D’Amario – è che solo il 39,40% di esse sia presente con una pagina di Google Business”.

I CORRETTIVI

Il rapporto, presentato martedì scorso alla Camera di commercio nell’ambito del seminario ‘Digital: dalla formazione al lavoro per l’impresa di domani’, è servito a reperire le informazioni necessarie al fine di comprendere le criticità digitali del tessuto imprenditoriale del Crotonese. Ma anche per predisporre le azioni correttive, la prima delle quali, appunto, è la riproposizione del master in digital marketing diretto da D’Amario, nell’ambito del programma PID (punto intesa digitale) che ha, malgrado tutto, registrato la Camera di commercio di Crotone tra le più attive (ottavo posto) sul tema delle competenze digitali.

(Nella foto, Walter D’Amario e Paola Sabella)