Incendiata l’auto di Lo Moro, segretario dei comuni di Crotone, Cirò Marina e Melissa

CROTONE – Ignoti malviventi hanno dato alle fiamme, la notte scorsa, l’autovettura del segretario generale del Comune di Crotone Paolo Lo Moro. Si tratta di una Ford Focus, andata parzialmente distrutta nell’incendio, che era parcheggiata sotto la sua abitazione a Cirò Marina dove Lo Moro svolge anche le funzioni di segretario di quel Comune che peraltro è commissariato da quando è stato sciolto per infiltrazioni mafiose in seguito all’inchiesta Stige. Lo Moro, inoltre, svolge funzioni di segretario comunale a scavalco anche nel comune di Melissa.

Piena solidarietà personale, della giunta comunale e dell’amministrazione comunale tutta è stata espressa a Lo Moro dal sindaco di Crotone Ugo Pugliese. “Il dott. Lo Moro è stimato da tutti per la sua disponibilità, la sua riconosciuta professionalità ed aggiungo anche per i rapporti interpersonali che ha stabilito all’interno del nostro ente. Una persona gentile che svolge con particolare attenzione e competenza il suo ruolo” scrive Pugliese in una nota. “Proprio per la caratura della persona e del professionista desta ancora più amarezza oltre che sconcerto quanto accaduto. Siamo particolarmente vicini al dott. Lo Moro e lo invitiamo a proseguire il lavoro che sta svolgendo non solo presso il nostro Ente ma in altri importanti realtà del territorio” conclude il sindaco.

“Condanno con fermezza – gli ha fatto eco il presidente del Consiglio comunale Serafino Mauro – il grave atto compiuto ai danni del dott. Paolo Lo Moro, segretario generale del Comune di Crotone. L’incendio della sua autovettura avvenuto  questa notte è un episodio che desta particolare riprovazione. In questi mesi di collaborazione con il dott. Lo Moro abbiamo apprezzato la sua alta professionalità e competenza non disgiunta dalla signorilità del tratto e da un profondo senso di appartenenza alla Pubblica amministrazione ed al nostro Comune in particolare. Una persona perbene purtroppo fatta oggetto di un atto inqualificabile sul quale, sono certo, le forze dell’ordine sapranno fare piena luce. Al dott. Lo Moro – conclude Mauro – giunga la solidarietà personale e di tutto il Consiglio Comunale di Crotone e l’invito ad andare avanti nel suo lavoro al servizio delle comunità dove è impegnato nel ruolo di segretario generale”.