Incidente a Roma per la squadra della Pallanuoto Crotone: atleti feriti e gara rinviata

CROTONE – Partita rinviata e rientro a casa con acciacchi vari ma soprattutto tanto spavento. La trasferta nella Capitale per la Rari Nantes Crotone, che sarebbe dovuta scendere in campo oggi alle 15 in casa della Roma Arvalia, ha subito un grave contrattempo venerdì sera a causa di un incidente che ha coinvolto il pullmino sul quale viaggiavano i giocatori e lo staff della squadra, di rientro dall’allenamento svolto a Roma e diretti nell’albergo. Il mezzo è rimasto infatti coinvolto in un frontale con un’autovettura. Il bollettino medico comprende comunque diversi atleti crotonesi, che sono stati soccorsi dal personale 118 ma adesso sono fuori pericolo: Matteo Aiello ha riportato 8 punti e trauma cranico e dimesso alle 6,00 del mattino dal Gemelli di Roma.Mario Lucanto 5 punti di sutura alla bocca. Per Markoch contusione alla mano. Mattia Cavallaro trauma e ustione al viso. Gli altri pallanuotisti, che non hanno riportato problemi o contusioni gravi o preoccupanti, saranno visitati a Crotone, dove è previsto il rientro per questa sera.  I dirigenti della Federazione hanno indicato il protocollo da seguire, la partita è stata sospesa in attesa di ulteriori valutazioni. Gli arbitri valuteranno l’assenza della squadra crotonese, comunicando l’esito al giudice sportivo. La società Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone ringrazia per ogni tipo di supporto, sostegno e vicinanza la Roma Vis Nova nelle persone di Sandro Calcaterra e Paolo Romani, e la Roma Arvalia nelle persone di Enrico Di Santo e Vincenzo Donati. Insomma, tanto spavento per la squadra dell’Auditore.



In questo articolo: