Ioleggoperchè, al via anche a Crotone l’iniziativa che promuove la lettura

CROTONE – Dal 21 al 29 novembre torna a Crotone ioleggoperchè, la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura, organizzata dall’Associazione Italiana Editori, con lo scopo di far crescere la biblioteche scolastiche della nostra città. L’iniziativa nazionale sul territorio crotonese gode del supporto logistico, messo a disposizione delle scuole aderenti dall’associazione culturale MutaMenti.
“Quest’edizione – si legge in una nota dell’associazione Mutamenti – richiede uno sforzo di immaginazione in più, perché gli eventi dovranno raggiungere tutte quelle persone che non potranno recarsi in libreria, travolgendole con il nostro grande amore per i libri. A causa dell’emergenza coronavirus, infatti, gli eventi per questa edizione non si svolgeranno in presenza ma reading, letture condivise e animate si terranno su quella piazza virtuale che sono i social, attraverso gli eventi creati appositamente su Facebook e che potranno essere seguiti dal 21 al 29 novembre.
Ecco il calendario.
I ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Margherita , Ic Papanice, da giorno 21 novembre, ogni mattina leggeranno “Le storie del buongiorno”, un brano scelto da ogni ragazzo per la durata di Ioleggoperchè. La “playlist” dei nove libri preferiti spazia da “Pinocchio” a “Cuore”, a “Novecento” a “ Bar sport”. Una lettura mattutina condivisa. Un modo di sentirsi più vicini e uniti, attraverso la lettura, in questi giorni di lockdown per tanti ragazzi calabresi.
Sempre il 21 novembre, i bambini della scuola dell’Infanzia Bimbi&co di Isola Capo Rizzuto, nella pagina evento “Mamma, papà lèggete con me”, racconteranno con un video quotidiano, le emozioni che la lettura con mamma e papà regala loro. I video sono realizzati dai genitori presso le loro case, nel rispetto delle normative anti- COVID.
Il 23 novembre, i bambini della scuola primaria S. Rocco di Isola Capo Rizzuto, daranno vita al contest “Il coraggio di leggere”, reading di alcuni brani de “Il Coraggio di parlare” di Gina Basso. Il 25 novembre sarà la volta dei bimbi della scuola dell’infanzia dell’Ic Alcmeone con il contest “Un pesce è un pesce”, dove le maestre della Scuola dell’infanzia  animeranno per grandi e piccini una lettura ad alta voce dal titolo “Un pesce è un pesce”di Leo Lionni con la tecnica suggestiva e magica del teatrino giapponese Kamishibai.
Il 26 novembre toccherà agli studenti della scuola secondaria di primo grado Gioacchino da Fiore di Isola Capo Rizzuto, con il contest “Letture ribelli”, con il reading su storie di donne che hanno fatto la storia.
Si possono seguire gli eventi programmati partecipando alle pagine evento con il titolo dei contest o seguendo la pagina Facebook di MutaMenti. Dal 21 al 29 novembre sarà possibile, presso la Libreria Cerrelli a Crotone e presso la cartolibreria Piscitelli a Isola Capo Rizzuto, luoghi di riferimento dell’iniziativa, acquistare un libro da donare alle scuole partecipanti per far crescere le biblioteche scolastiche.