Isola Capo Rizzuto, accalappiati randagi che aggredivano le persone

ISOLA CAPO RIZZUTO – Il comando di polizia locale ha provveduto nella mattina di martedì 11 febbraio a fare accalappiare alcuni randagi che nei giorni scorsi hanno creato preoccupazione nella cittadina. Non si tratta di comuni randagi, ma molto probabilmente di cani abbandonati dai padroni visto che sono dei pitbull. Cani che nei giorni passati si aggiravano nella piazza principale del paese e addirittura nei pressi del plesso scolastico “San Rocco” che accoglie la scuola primaria. Venerdì, poi, si è verificato uno spiacevolissimo episodio, proprio nella parte alta di via San Rocco quando una bambina che passeggiava con il suo cane di piccola taglia, è stata avvicinata da uno di questi pitbull che ha iniziato a ringhiare.

Per fortuna la bambina è riuscita a scappare, ma il cane – Baloo al quale i suoi padroni erano particolarmente affezionati – ha avuto la peggio. Non c’è stato modo di toglierlo dalle grinfie del pitbull, che lo ha ucciso. Dell’accaduto sono stati informati i Carabinieri della tenenza di Isola, che nel giro di poche ore sono riusciti a prendere il cane e a toglierlo dalla strada dove avrebbe potuto fare altri danni.

Martedì mattina, invece, l’intervento della polizia locale ha permesso di accalappiare il pitbull che si aggirava nel plesso di San Rocco ed un maremmano molesto che stazionava in via Capocolonna.