Isola Capo Rizzuto, esalazioni da braciere: muore giovane del Gambia

ISOLA CAPO RIZZUTO – Un uomo di 28 anni di nazionalità gambiana è deceduto nel suo appartamento in via Napoli probabilmente a causa delle esalazioni di monossido di carbonio. Intossicato anche un altro uomo di 32 anni di nazionalità senegalese che divideva la stanza con la vittima. Il 32enne che è stato trasportato in ospedale da un’ambulanza del 118: l’uomo non è in pericolo di vita.

La morte sarebbe avvenuta a causa delle esalazioni causate da un braciere lasciato acceso nella stanza per riscaldarsi. Sul posto sono intervenuti i militari della Tenenza dei Carabinieri che hanno avviato le indagini. Sia la vittima che la persona rimasta intossicata sono immigrati con regolare permesso di soggiorno che lavoravano alla giornata. Nell’appartamento vivevano altre due persone che però dormivano in un’altra stanza.